Santa Zita di Lucca  – 27 Aprile

Il 27 Aprile la Chiesa celebra la memoria di Santa Zita di Lucca, canonizzata nel 1696 dal papa Innocenzo XII e ancora oggi oggetto di un culto fortemente sentito dal popolo lucchese.

Santa Zita di Lucca  – 27 Aprile santa

Nata a Monsagrati di Pescaglia, paesino in provincia di Lucca, nel 1218 da una famiglia molto umile, Zita, ancora dodicenne, incominciò a lavorare come domestica nella casa dei Fatinelli, famiglia aristocratica, dove si fece notare e apprezzare fin da subito per la sua diligenza nel lavoro e la sua magnanimità.

Santa Zita di Lucca

Santa Zita di Lucca

Doveva anche sopportare i rimproveri e le angherie dei padroni e fare i conti con l’invidia e la negligenza delle altre domestiche, di cui spesso copriva le manchevolezze.

Già da allora, inoltre, Zita si dedicava all’assistenza dei poveri, portando loro cibo, vestiti e tutto ciò che riusciva a mettere da parte appositamente a tale scopo.

Col passare del tempo, si guadagnò la stima e l’affetto dei Fatinelli al punto da assumere la direzione della casa.

Morì il 27 Aprile 1272.

La sua fama si diffuse rapidamente e il popolo di Lucca si legò così fortemente a Zita da farla seppellire nella Basilica di San Frediano, nella quale ancora oggi è conservato il suo corpo.

Preghiera a Santa Zita

O modello di pazienza e di mansuetudine, gloriosa mia patrona Santa Zita, che adempiendo con fedeltà i vostri doveri di stato, giungeste ad una grande santità, volgete ve ne prego uno sguardo d’amore sopra di me vostro devoto.

Impetratemi la grazia di potervi imitare nella pratica della virtù, rendetemi pronto nell’obbedire, amante del lavoro, contento della mia condizione, costante nei buoni propositi, mansueto nelle contraddizioni, sottomesso ai miei superiori.

Ispiratemi un amore fervente a Gesù ed a Maria, il disprezzo delle vanità del mondo, il coraggio e la prudenza per fuggire i pericoli, e fate che ricco di meriti venga un giorno a lodare Iddio con voi in Paradiso.

Amen.

Preghiera a Santa Zita

Beatissima Santa Zita, fatta veramente secondo il cuore di Dio, a voi, che siete così propizia verso i vostri devoti, con ogni fiducia ricorro supplicandovi ad ottenermi, con la vostra potente intercessione, la bella grazia di condurre una vita fedele a Dio, e morire nel seno delle Sue Divine Misericordie.

Il vostro credito presso il Signore è senza misura; impegnatelo, ve ne prego, in mio favore, ed impetratemi tutto ciò che mi abbisogna.

Esaudite, o grande Santa, le mie suppliche, prendetemi sotto il vostro patrocinio e, infine, datemi la vostra santa benedizione. Così sia.

Santa Zita di Lucca  – 27 Aprile
5 (100%) 1 vote